Siena

Siena

Il pavimento in cemento mod. Siena si inspira a cerchi particolari. Grazie all’effetto antichizzato che affiora sulla superficie questa pavimentazione risulta essere particolarmente antiscivolo ed antislittamento anche in condizioni atmosferiche sfavorevoli. Siena: un’ispirazione al naturale.

Consigli per la posa

Per ottenere un miglior risultato estetico e strutturale si consiglia di scegliere la posa in funzione della destinazione d’uso e del carico a cui verrà sottoposta la pavimentazione.

  • Sul massetto di protezione dell’isolamento termico, steso con adeguate pendenze per il drenaggio e la guaina di impermeabilizzazione stendere preferibilmente un geotessile di protezione e procedere con la posa sopraelevata, effettuata mediante opportuni supporti in plastica. Questa tipologia di posa permette di ottenere notevoli vantaggi come: un’installazione veloce, un notevole isolamento, una facile manutenzione del manto impermeabile, la possibilità di ispezionare eventuali impianti nel sottofondo senza dover demolire la pavimentazione. Dove necessario, prevedere una pendenza minima del 1,5% per il corretto deflusso delle acque pluviali. I supporti sono dotati di alette distanziatrici, facilmente removibili che permettono il deflusso delle acque. La posa di pavimentazione su supporti è solamente pedonale. Si possono utilizzare supporti fissi o regolabili.

  • Predisporre un piano di posa dello spessore di 15-20 cm ben compattato e livellato per evitare cedimenti, stendere uno strato di 5 cm di ghiaia con granulometria 4/8 mm ben compattato per poi posare le lastre, concludere la posa riempiendo le fughe con terreno.

  • Predisporre un piano di posa dello spessore di 15-20 cm ben compattato e livellato per evitare cedimenti, sopra di esso posare un massetto in calcestruzzo opportunamente dimensionato con rete elettrosaldata ed infine incollare le lastre con uno strato di colla al massetto.

  • Sul massetto di protezione dell’isolamento termico, steso con adeguate pendenze per il drenaggio, e la guaina di impermeabilizzazione stendere preferibilmente un geotessile di protezione e quindi lo strato di allettamento in ghiaietto sul quale posare le lastre.

Al fine di evitare rotture degli angoli dovuti ad eventuali avvallamenti del sottofondo o oscillazioni della piastra, posizionare sulle fughe un distanziatore di almeno 2 mm.

Schemi di posa

Specifiche tecniche

Codice
F.to (cm)
Sp (cm)
Colore
Pz/Mq
Kg/Mq
202
40 x 40
3,6
grigio
6,25
77
203
40 x 40
3,6
rosso
6,25
77
204
40 x 40
3,6
giallo
6,25
77

Vantaggi

Pavimenti in cemento idonei al passaggio pedonale

Pavimenti per esterno idonei al passaggio veicolare quando posati su sottofondo cementizio accuratamente preparato

La superficie irregolare garantisce la massima aderenza rendendo la pavimentazione idonea a spazi ciclabili

Pavimentazioni particolarmente antiscivolo anche in presenza di acqua, oli e sostanze scivolose

Pavimenti in cemento che resistono alle alterazioni climatiche e termiche grazie alle pregiate materie prime ed a innovativi sistemi produttivi

Pavimenti per esterno che garantiscono la massima aderenza del pneumatico anche in condizioni meteorologiche sfavorevoli

Pavimenti per esterno che ostacolano la crescita dell’erba grazie al loro spessore di circa 40 mm

Prodotti correlati

Genova

Napoli

Firenze

Sei interessato ai nostri pavimenti?

Richiedi un preventivo

Siena

Il pavimento in cemento mod. Siena si inspira a cerchi particolari. Grazie all’effetto antichizzato che affiora sulla superficie questa pavimentazione risulta essere particolarmente antiscivolo ed antislittamento anche in condizioni atmosferiche sfavorevoli. Siena: un’ispirazione al naturale.

Consigli per la posa

Per ottenere un miglior risultato estetico e strutturale si consiglia di scegliere la posa in funzione della destinazione d’uso e del carico a cui verrà sottoposta la pavimentazione.

  • Sul massetto di protezione dell’isolamento termico, steso con adeguate pendenze per il drenaggio e la guaina di impermeabilizzazione stendere preferibilmente un geotessile di protezione e procedere con la posa sopraelevata, effettuata mediante opportuni supporti in plastica. Questa tipologia di posa permette di ottenere notevoli vantaggi come: un’installazione veloce, un notevole isolamento, una facile manutenzione del manto impermeabile, la possibilità di ispezionare eventuali impianti nel sottofondo senza dover demolire la pavimentazione. Dove necessario, prevedere una pendenza minima del 1,5% per il corretto deflusso delle acque pluviali. I supporti sono dotati di alette distanziatrici, facilmente removibili che permettono il deflusso delle acque. La posa di pavimentazione su supporti è solamente pedonale. Si possono utilizzare supporti fissi o regolabili.

  • Predisporre un piano di posa dello spessore di 15-20 cm ben compattato e livellato per evitare cedimenti, stendere uno strato di 5 cm di ghiaia con granulometria 4/8 mm ben compattato per poi posare le lastre, concludere la posa riempiendo le fughe con terreno.

  • Predisporre un piano di posa dello spessore di 15-20 cm ben compattato e livellato per evitare cedimenti, sopra di esso posare un massetto in calcestruzzo opportunamente dimensionato con rete elettrosaldata ed infine incollare le lastre con uno strato di colla al massetto.

  • Sul massetto di protezione dell’isolamento termico, steso con adeguate pendenze per il drenaggio, e la guaina di impermeabilizzazione stendere preferibilmente un geotessile di protezione e quindi lo strato di allettamento in ghiaietto sul quale posare le lastre.

Al fine di evitare rotture degli angoli dovuti ad eventuali avvallamenti del sottofondo o oscillazioni della piastra, posizionare sulle fughe un distanziatore di almeno 2 mm.

Schemi di posa

Specifiche tecniche

Codice
F.to (cm)
Sp (cm)
Colore
Pz/Mq
Kg/Mq
202
40 x 40
3,6
grigio
6,25
77
203
40 x 40
3,6
rosso
6,25
77
204
40 x 40
3,6
giallo
6,25
77

Vantaggi

Pavimenti in cemento idonei al passaggio pedonale

Pavimenti per esterno idonei al passaggio veicolare quando posati su sottofondo cementizio accuratamente preparato

La superficie irregolare garantisce la massima aderenza rendendo la pavimentazione idonea a spazi ciclabili

Pavimentazioni particolarmente antiscivolo anche in presenza di acqua, oli e sostanze scivolose

Pavimenti in cemento che resistono alle alterazioni climatiche e termiche grazie alle pregiate materie prime ed a innovativi sistemi produttivi

Pavimenti per esterno che garantiscono la massima aderenza del pneumatico anche in condizioni meteorologiche sfavorevoli

Pavimenti per esterno che ostacolano la crescita dell’erba grazie al loro spessore di circa 40 mm

Prodotti correlati

Genova

Napoli

Firenze

Sei interessato ai nostri pavimenti?

Richiedi un preventivo